Category Archives: Blender

Ati competing for Suzanne Awards

October, it is Blender Conference time!
And it is time also for voting for the Suzanne Awards and this year videos.

Suzanne Awards

Ati is among them, struggling for being nominated for the final competition with two of her fantastic performances:

Experience Etruria

stella After the registration, follow this link to the voting page! stella Banquet

 

Ati and the Mediterranean Paleodiet

stella After the registration, click here to vote! stella
Comacchio

So, friends of Ati from all over the world, register to blender.org and vote! Hopefully with two resounding 5 STARS!

Sharing is caring: VisitLab 3D models free on BlendSwap

During the last few months, VisitLab has started to share on Blend Swap some of the 3D models realised for the projects.
Until now, 5 items were shared:

white board

Etruscan lopas

breakfast table set

  • and an assembly line with 4 different machines suggesting the performance of archaeological analysis with X ray; thermoluminescence; carbon dating; chromatography

assembly_line

All these models were created for the short educational movie Ati e la paleodieta mediterranea


If you are having problems, please use this link

created for Isabella d’Este Virtual Studiolo

More models will come. So, stay tuned!

How to: a sealing wax stamp animation in Blender


If you are having problems, please use this link

In this tutorial you are going to discover how to:

  • use fluids for dropping sealing wax
  • manually animate the spreading of the wax
  • use modifiers to impress a seal
  • define a realistic wax effect

seal

Are you longing to get a result similar to the one presented in our demo video?
If we have managed to put up a good tutorial, you should be able to. Otherwise, contact us, and we will apologize for our poor communication skills.
Let us start.

Drops

First of all we created 3 UV spheres with different size and shape. One of the spheres was a little bit sculpted in order to modify its shape. Selection_001The fluid coming from the spheres is initialized with three different starting speeds. The first and second wax drops move a little bit up, along the Z, before going down. In this way, we simulate a diachronic fall.
(A possible solution with a movement of the spheres in the domain was discarded as deemed unsatisfactory)

Selection_003

Plane

The plane is set as an obstacle. Its parameters are shown in the image (no slip). Both plane and spheres are Fluid (physics)

Selection_002

Fluid

  • In order to simulate the wax density: base 2, exponent 3 in the viscosity parameters
  • For avoiding excessive spreading of the wax on the paper: Slip type -> no slip
  • To obtain a Slow motion effect: Speed 0.3
  • After several attempts we discovered that the parameter that suited us better for the Real World Size is 0.4 meters for the domain
  • To obtain a wax-style fluid Smoothing is set at 4

Selection_004

Bake a test simulation with a final resolution of 100-150 to see if there is something wrong. When you get a first result of the wax spreading correctly, bake the definitive version with a final resolution of 200-400.

Selection_005

Now that the wax is on the paper we want to smooth it even more, so we add a Corrective smooth modifier with parameters:

  • Only smooth
  • Factor between 1-1.2
  • Repeat at 50-80

Selection_006

When the simulation slows down, stop the animation (for example at frame 220) and duplicate the wax object. Press “Esc” for keeping it still and put it on another layer. To fix the copy and transform it into a mesh with that shape, apply the Fluidsim modifier.

Selection_007

For your convenience, re-name the two objects. We named the first one wax-sim and the second one wax-fixed.

Swapping the two wax objects

In order to swap the two objects during the animation, you have to animate the visibility.

  • Place yourself where you stopped the animation earlier. In our case, at frame 220.
  • Select object n. 1 (wax-sim).
  • In the outliner, animate visibility and rendering as enabled by placing the mouse cursor on each relative symbol and clicking on the “i” key.
  • Go to frame 221, disable them and animate as before (mouse cursor on and “i” key)

In order to show the second object (wax-fixed):

  • Go back to frame 220
  • Animate visibility and rendering as disabled.

Selection_008

  • At frame 221 enable and animate them. That is, make the opposite of the previous steps

Selection_009

Here is a GIF presenting the entire process for swapping the objects.

animate_visibility

Refinements with Shape keys

For concealing the swap between a moving fluid object and the static wax one we used a couple of shape keys, a suitable tool for giving the final touch to the shape of the wax drop.
In order to work on the real mesh, the corrective smooth modifier is temporarily reduced from a factor of 1.2 to a factor of 0.01.
Hence, for smoothing by hand the surface and give a faint persistency of the spreading effect, two shape keys are created: smooth and grow.

Selection_012

Selection_014

Shape key smooth – for reducing the roughness of the surface without the use of the Corrective smooth modifier, we can use sculpt with the smooth brush.

Shape key grow – by using the sculpt tool the shape of the drop is a little bit enlarged and rounded off, for simulating the last phases of the spreading of the wax on the surface. For this aim, a wide enough grab brush will do the job.

shape key grow

shape key smooth

Once this phase is concluded, we can take the corrective smooth modifier back to a factor of 1.2.

Animation of shape keys

It is time to animate the two shape keys in opposition to the corrective smooth modifier by gradually reducing the modifier(from 1.2 to 0.01) while increasing the shape keys grow and smooth (from 0 to 1).
This animation starts for us at frame 221
Selection_016
The animation of the shape key grow will last longer in comparison to the transition occurring between corrective smooth and shape key smooth.
Selection_015
When the transition of the corrective smooth is concluded, by reaching a factor of 0.01, the displace animation starts, in the picture from frame 271 to 310.

Impress the seal

For the displacement animation we activate 3 modifiers:

  • Subdivision surface (with levels as shown in the image);
  • Displace (important is the creation of an empty for correctly positioning the seal in the displace);
  • Subdivision surface (again).

Selection_018

At this point, animate the strength from 0 to 0,025.
Be careful with the Subdivison levels in the view because the mesh will be very heavy.

Textures

The texture is in black/white and the levels of gray define the height of the displacement relief.
For simulating the shift of the wax due to the impression of the seal, these levels are higher (i.e. whiter) near the border of the seal and soften towards a slightly darker shade of gray in the area beyond.

Shader

In the image, the configuration for the shader “wax”:

Selection_019

For this tutorial we used the first seal we stumbled upon (and not one of Isabelle d’Este, for which video-trailer we have this wax sealing impression done).
It happened to be from a Football Club and we hope no one will consider it as a precise stance of our Laboratory.

If you will have problems in following our tutorial, please leave your comments below and we will try to help.

In viaggio per l’Etruria – Grosseto, Roselle, Vetulonia

Ultimo giorno di riprese, e si parte subito in salita.
Accedere in auto al centro di Grosseto scopriamo essere un affare piuttosto complicato..

Discussioni burocratiche

Alla fine, però, i permessi arrivano e riusciamo a raggiungere il Museo Archeologico e dell’arte della Maremma.

Archeologico Grosseto

Museo Archeologico di Grosseto

La giornata è splendida e, grazie all’intercessione organizzativa della direttrice del museo, veniamo accolti e scortati fino alla foce del fiume Ombrone, nello splendido Parco della Maremma, da un gentilissimo guardiaparco.

Ombrone2

Oltre a fare le riprese con il drone, si scambiano conoscenze su la vita, l’universo e tutto quanto, e il CG artist si lancia in ardite spiegazioni su argomenti non di sua pertinenza, lui che non ha mai fatto volare nemmeno un areoplanino a molla.

Volo di drone

Ormai non lo riconosciamo più: dopo tanta natura, lascia addirittura chiuso il fido portatile per continuare a socializzare in un contesto che fino a non molti giorni prima avremmo definito a lui ostile, così pieno di luce, aria e natura!!

Che voglia diventare guardiaparco anche lui?

Ombrone

Raggiungiamo quindi Roselle, bellissimo sito posto su una collina con vista sulla piana che, all’epoca di etruschi e romani, era un lago.

Panoramica di Roselle

Sito di Roselle

Ci spostiamo quindi verso l’ultima tappa della giornata e di tutta la missione di riprese: Vetulonia. Prima presso il Museo Archeologico “Isidoro Falchi”:

Museo Vetulonia

E quindi verso il sito archeologico di Vetulonia.

Da notare la sequenza di coppini fucsia di carni tenere e non abituate a così tanto sole..

Colli scottati

La direttrice del Museo e del sito ci guida di persona con enorme entusiasmo e ci permette esperienze interessanti, come quella di pestare autentico coccio pesto nella casa con il muro più alto mai trovato intatto di epoca etrusca.

Coccio pesto a Vetulonia

E’ già molto tardi, ma non possiamo dire di no di fronte a tanto entusiasmo e ci rechiamo a fare riprese anche alla tomba della Pietrera.

Pietraia

Benedetti in questa scelta anche da Batman, che ci appare brevemente, come una visione propiziatoria.

Batman a Vetulonia

A notte torniamo infine verso casa, carichi di giga di immagini, filmati e meravigliose esperienze da trasformare, infine, nel filmato di Experience Etruria.

Ritorno
 

Vuoi sapere cosa è successo prima? vai a:

In viaggio per l’Etruria – San Casciano dei Bagni, Manciano, Saturnia, Scansano
In viaggio per l’Etruria: Murlo, Sarteano e Chiusi
In viaggio per l’Etruria – Veio e il Tevere
In viaggio per l’Etruria – Orvieto
In viaggio per l’Etruria – Vulci, Tarquinia, Cerveteri
In viaggio per l’Etruria – Norchia, Tuscania, Acquarossa
In viaggio per l’Etruria – Bolsena
In viaggio per l’Etruria – La sera prima

Vuoi conoscere che materiale è stato usato? vai a:
Attrezzature usate
Vuoi vedere il teaser del filmato? vai a:
Presentazione del progetto

In viaggio per l’Etruria – San Casciano dei Bagni, Manciano, Saturnia, Scansano

Ci svegliamo dopo una notte di pioggia con un tempo degno del miglior Photoshop.
Giunti a San Casciano dei Bagni, nostra prima tappa della giornata, ha per lo meno smesso di piovere.

San Casciano dei Bagni

Questo ci permette di lanciare il drone una volta raggiunte le vasche termali. Il cielo è tristemente bianco, ma il verde della vegetazione e l’azzurro delle acque, apprezzate fin dal tempo degli etruschi, salvano la rirpesa.

San Casciano dei Bagni dalle vasche

Vasche termali a San Casciano dei Bagni

Sarà l’umidità che rende nervosi, ma Totò e Peppino iniziano l’ennesimo battibecco fatto di raffinatissime offese, mentre regista e CG artist fingono di pensare ad altro.

punti di vista

Ci spostiamo quindi a Manciano, sotto un cielo cromaticamente migliore, e raggiungiamo il Comune, che ci fornirà il punto più alto da cui lanciare il drone.

Manciano

Drone a Manciano

Troviamo anche un interessante pannello che ci illumina sull’evoluzione umana, fino ad arrivare al recente balzo che ci ha condotti all’Homo Droniensis.

Evoluzionismo

Dopo un altro scroscio di pioggia in concomitanza con la pausa pranzo, siamo pronti a lanciare il drone verso le Cascate del Mulino di Saturnia e l’allegro gruppo di persone in ammollo.

Saturnia

Il dinamico duo è pronto e Cast accarezza amorevole il drone prima che parta in volo. Ma il destino è cinico e baro e il dramma sta per abbattersi sul gruppo, improvviso e violento, come un rialzo del prezzo della benzina in estate. Nessuno, guardando questa immagine può immaginare cosa sarebbe accaduto da lì a poco, quando un piedino traditore del drone si sarebbe incastrato tra le assi del tavolo rovesciando miseramente e rovinosamente il velivolo al suolo!

Pronti via

Consuntivo del danno: elica di un motore rovinata, piedino rotto, anello benzing perso. Ahi ahi ahi, bisognerà trovare un negozio che venda i pezzi di ricambio. Ne viene individuato uno a Grosseto, punto di arrivo della giornata, ma prima c’è un’altra tappa..

Disastro aereo

Scansano! Con l’ambascia nel cuore ci si reca presso il Museo Archeologico, che riserva però una piacevole sorpresa..

Museo di Scansano

L’edificio ospita infatti anche il Museo della Vite e del Vino ed il nostro anfitrione ci offre un vino eccellente con cui brindare alla salute dell’Etruria.

Museo del vino di Scansano

Eh, il Morellino di Scansano.. L’Italia è proprio bella.

I vigneti del Morellino

Le riprese della giornata sono terminate, ci si può occupare infine della riparazione del drone. Per fortuna il negozio ha tutto il necessario.

Grandi acquisti

Si può concludere la giornata…

Dai dai dai

…guadagnando un po’ di punti paradiso.

 

Vuoi sapere cosa è successo prima? vai a:

In viaggio per l’Etruria: Murlo, Sarteano e Chiusi
In viaggio per l’Etruria – Veio e il Tevere
In viaggio per l’Etruria – Orvieto
In viaggio per l’Etruria – Vulci, Tarquinia, Cerveteri
In viaggio per l’Etruria – Norchia, Tuscania, Acquarossa
In viaggio per l’Etruria – Bolsena
In viaggio per l’Etruria – La sera prima

Vuoi sapere come è proseguito il viaggio? vai a:

In viaggio per l’Etruria – Grosseto, Roselle, Vetulonia

Vuoi conoscere che materiale è stato usato? vai a:
Attrezzature usate
Vuoi vedere il teaser del filmato? vai a:
Presentazione del progetto

In viaggio per l’Etruria: Murlo, Sarteano e Chiusi

E finalmente ecco il resoconto della 3 giorni di riprese fatte in Toscana a giugno per Experience Etruria:

Il fantastico quintetto è pronto per la nuova missione: Toscana arriviamo!

Pronti

O meglio, arriviamo, ma con calma. Cast non sente la sveglia e ci tocca andarlo a raccogliere da casa, dopo aver sfondato finestre e porte..
E una volta in viaggio, l’impunito continua a dormire.. Molto male..

Sonno colpevole

Nonostante questo iniziale contrattempo, arriviamo secondo tabella di marcia a Murlo, nostra prima tappa, e veniamo accompagnati presso l’Antiquarium di Poggio Civitate.
Questo progetto ci sta facendo scoprire un’Italia bellissima e perfino il CG artist si avventura in una missione esplorativa alla ricerca di texture senza nemmeno portare con sé il fido pc da compagnia..

Esplorazione

L’esperienza forse è un po’ troppo forte e, dopo quella al Pozzo di San Patrizio, registriamo una nuova estasi mistica del CG artist. Che sia vittima della sindrome di Stendhal?

Estasi

Pur nella frenesia delle riprese, ci ritagliamo un attimo per fotografare il paesaggio ma, come sempre, bisogna fare in fretta. Niente ricerca dell’inquadratura personalizzata, tutti con la stessa e non se ne parli più.

BeatlesNerd

Giungiamo quindi alla tappa successiva: Sarteano. Prima si fa un bel volo di drone su castello e ulivi. Il bel tempo latita, ma Santa Post-Produzione è e sarà sempre al nostro fianco.

Sarteano

Ci si reca poi presso la tomba detta della Quadriga infernale, veramente bella e particolare.

QuadrigaInfernale

Così bella che Ati non potrà mancare. E allora, via con una bella photosphere per catturare la luminosità dell’ambiente per le impostazioni di global illumination in Blender.

Photosphere

La tappa successiva è Chiusi, dove ci attendono ben 4 diverse location per le riprese e dove Ati sarà super presenzialista.

Si inizia con il laghetto sotterraneo!

Laghetto sotterraneo a Chiusi

Delirio e paura a Chiusi

Paura, eh!!

Per spostarsi quindi presso Museo Nazionale Etrusco, dove sono conservate alcune belle brocche. Una di queste verrà tenuta in mano da Ati e andrà ricostruita virtualmente.

MuseoChiusi

Un tempo gli artisti si soffermavano presso le sale dei musei per fare schizzi e copie di reperti ed opere d’arte sui loro fidati taccuini.
Adesso ci si va con il portatile e se ne fanno modelli 3D, così, su due piedi.

MuseoChiusi2

Un po’ di drone non guasta mai, ed eccoci verso fine pomeriggio in una delle piazze di Chiusi, preventivamente fatta sgomberare dai cittadini che fino a poco prima vi stavano passeggiando.

Chiusi

ChiusiPiazza

Del resto, c’è una bella vista dall’alto. Vero Ati?

Chiusi_Ati

Il sole è quasi al tramonto, ma non abbiamo ancora finito. Mancano le riprese del lago di Chiusi!

lagoChiusi

DroneLago

E con questa ripresa la giornata può dirsi conclusa. Grazie all’assessore Chiara Lanari che ci ha accompagnati passo passo.

Selfie col drone

Vuoi sapere cosa è successo prima? vai a:

Vuoi sapere cosa è successo prima? vai a:
In viaggio per l’Etruria – La sera prima
In viaggio per l’Etruria – Bolsena
In viaggio per l’Etruria – Norchia, Tuscania, Acquarossa
In viaggio per l’Etruria – Vulci, Tarquinia, Cerveteri
In viaggio per l’Etruria – Orvieto
In viaggio per l’Etruria – Veio e il Tevere

Vuoi sapere come è proseguito il viaggio? vai a:

In viaggio per l’Etruria – San Casciano dei Bagni, Manciano, Saturnia, Scansano
In viaggio per l’Etruria – Grosseto, Roselle, Vetulonia

Vuoi conoscere che materiale è stato usato? vai a:
Attrezzature usate
Vuoi vedere il teaser del filmato? vai a:
Presentazione del progetto