I ragazzi del Liceo Cagnazzi ci spiegano la fotogrammetria – parte II

come scattare

La prima attività di sperimentazione è stata eseguita su una serie di oggetti, che sono stati fotografati tenendo conto delle indicazioni ricevute in precedenza, come l’importanza di eseguire molti scatti, dall’alto e dal basso, per evitare che il programma inserisca tappi o buchi a sostituire le parti mancanti. In questo caso, le foto andrebbero ulteriormente modificate utilizzando altri software.

Scatto eseguito da una angolazione bassa

Scatto eseguito da una angolazione bassa

Sono stati effettuati i seguenti passaggi per realizzare una corretta sessione di scatti:

  • Posizionato l’oggetto in un ambiente con la corretta illuminazione
  • Posizionato l’oggetto su una superficie con punti di riferimento, come la carta di giornale
  • Corretto l’impostazione dei parametri ISO ed esposizione, al fine di evitare rumore e favorire la corretta distinguibilità del soggetto.
  • Evitato eventuali bagliori presenti durante gli scatti
  • Evitato il passaggio delle persone nella scena e il movimento del soggetto e del piano di appoggio
  • In mancanza di una strumentazione automatica, ci si è mossi attorno all’oggetto a piccoli passi, con tre successive sequenze di scatti partendo dal basso sino a fotografare l’oggetto dall’alto
  • Concentrato il fuoco sulla massa del soggetto e non solo su un particolare
  • Scattato foto con posizionamenti diversi per cogliere anche i più piccoli dettagli
  • Revisionato la corretta realizzazione delle foto

 

Foto errata - soggetto principale sfocato

Foto errata – soggetto principale sfocato

Foto corretta - soggetto principale nitido

Foto corretta – soggetto principale nitido

Un numero adeguato di scatti permette di scartare senza problemi quelli errati. Nella sessione di sperimentazione, sono stati realizzati circa 90 scatti per soggetto.
Messa a fuoco non corretta o uno sfondo pieno di particolari possono infatti ostacolare il programma nel processo di ricostruzione fotogrammetrica.

Oggetto centrato e a fuoco contornato da una serie di punti di riferimento

Oggetto centrato e a fuoco contornato da una serie di punti di riferimento

Scatti di sperimentazione - statistiche

Scatti di sperimentazione – statistiche

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *